La famille de l'Incarnation

Fraterntà dell Incarnazione

menu

Home > Ursulines de Jésus > Qui sommes-nous ? > Sorelle che vivono nel mondo

Other languages :   es     en     fr  

Sorelle che vivono nel mondo

Tutte le versioni di questo articolo: [English] [Español] [français] [italiano]

"Oggi, come alle origini della Congregazione, l’amore di Cristo ci spinge a guardare l’urgenza del presente per essere al servizio della vita."

Duecento anni di cammino nella Chiesa. All’inizio rispondiamo alle chiamate delle diocesi di Francia, poi spinte dagli avvenimenti della storia, oltrepassiamo le frontiere.
Allorché la Chiesa invita all’evangelizzazione di tutti i popoli, anche noi, come molte altre congregazioni, partiamo verso l’Africa, le Americhe.

E la missione continua. Missione d’Incarnazione, di presenza, d’inserimento in mezzo alla gente, di prossimità, di solidarietà con i popoli, là, dove siamo inviate….impegnate nell’educazione, nella formazione, la cura dei malati, nel sostegno di comunità umane e cristiane.

Questa missione d’Incarnazione , al seguito dei nostri Fondatori , mantiene viva in noi la costante preoccupazione dei più poveri. Associazioni e suore nella scuola , nei quartieri, nei villaggi, suscitano il desiderio di vivere dello stesso spirito d’Incarnazione da cui sono animate…

Possiamo conservarla questa ricchezza solo per noi?

Oggi, essa fa vivere altre persone, intorno a noi : uomini e donne, giovani, famiglie .
In Cile, nel 2001, alcuni laici hanno festeggiato i venti anni di fondazione della prima Fraternità dell’Incarnazione. Altre Fraternità e diversi gruppi vivono della spiritualità d’Incarnazione in Francia
e in altri paesi .

In Congregazione, insieme, ogni cinque anni, esaminiamo il cammino percorso, e, lasciandoci condurre dallo Spirito del Signore, discerniamo degli orientamenti prioritari;

"Osare un passo in più per vivere più solidali secondo il Vangelo
Vivere la ricchezza dell’internazionalità…

Donne di comunicazione, rischiamo il passo dell’ interculturalità,
Donne di compassione, mettiamoci in cammino con gli esclusi,
donne di contemplazione, riveliamo il Dio della vita…"(Orientamenti Capitolo generale 1995 )